Un concerto del Dave Holland Quintet

Venerdì, giorno dedicato a qualche proposizione concertistica. Stavolta è il turno del Quintetto di Dave Holland preso dal vivo nel 2009. Una formazione che a cavallo tra fine anni Novanta e primo decennio del Duemila è stata tra le più valide e seguite, proseguendo nel solco di un modern mainstream jazzistico sempre tenuto aggiornato, secondo le coordinate estetiche del contrabbassista che prevedono sempre un livello compositivo molto sofisticato, specie sul piano poliritmico. La formazione prevedeva alcuni tra i migliori solisti in circolazione come Chris Potter ai sassofoni, Steve Nelson al vibrafono e marimba, Robin Eubanks al trombone, e dapprima lo straordinario Billy Kilson alla batteria, poi sostituito da Nate Smith, certo non da meno del precedente collega.

L’unico appunto che si potrebbe  fare alla resa musicale della formazione e in particolare al leader è una concezione musicale  e compositiva molto articolata ma un tantino “fredda” sul piano del feeling, che manifesta talvolta una certa monotonia nelle intenzioni espressive dei brani, ma è solo un impressione personale. La musica è comunque di alta qualità. Del concerto in questione suggerisco in particolare l’ascolto del brano finale, che nel senso appena detto del feeling, si stacca abbastanza nettamente dagli altri temi affrontati.

Buon ascolto e buon fine settimana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...