Miles Davis Quintet ad Antibes, 1969

Il venerdì è di preferenza il giorno della proposta di un concerto o di qualche rarità video rintracciabile in rete. E’ il turno perciò del quintetto di Miles Davis che si esibì al Festival di Juan-les-Pins nel luglio del 1969, nel periodo cioè di transizione dalla proposta post-bop portata alle sue estreme conseguenze, al cosiddetto jazz elettrico, già in incubazione da un annetto e inaugurato da In a Silent Way, registrato nel febbraio dello stesso anno. Di lì a poco (giusto il mese successivo) Davis avrebbe prodotto l’epocale Bitches Brew.

L’estratto del concerto (una mezz’oretta) segue una scaletta di brani legati ancora al repertorio antecedente, ossia quello del quintetto acustico: una lunga versione di Milestones, seguito da Footprints e Round Midnight e un accenno (a video sfumato) a I Fall in Love Too Easily eseguiti in sequenza, come d’uso all’epoca per il quintetto. Come noto, nei concerti dal vivo, Davis preferiva sempre non proporre le ultime novità discografiche, ma riferirsi ad un repertorio consolidato su cui sbizzarrire la creatività propria e di quella dei suoi musicisti che, in quel periodo, erano Wayne Shorter, Chick Corea, Dave Holland e Jack DeJohnette.

Buon ascolto e buon fine settimana.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...