Tommy Flanagan in solo a Montreux- 1981

Per il fine settimana, lascio maggior spazio alla musica, proponendo stavolta un bel concerto in solo di Tommy Flanagan, uno dei tanti grandi pianisti del jazz moderno che meriterebbero maggiore attenzione magari da chi pensa che odierni pianisti, stucchevoli ed enormemente sopravvalutati per il loro vuoto virtuosismo, debbano godere di miglior considerazione. Flanagan fa parte di quei gruppo di pianisti sempre un po’ sottostimati, tra cui potrei aggiungere i nomi esemplari di Hank Jones, Jimmy Rowles, Eddie Higgins, John Hicks, o Mulgrew Miller, dotati di grandissima classe, eleganza, vasta esperienza e musicalità, il cui unico torto sembrerebbe quello di essere rimasti in ambiti più canonici per tutta la loro carriera. Canone jazzistico che peraltro hanno contribuito a formare e consolidare, utile a diventare scuola per i pianisti delle generazioni successive.

La narrazione del jazz costruita esclusivamente sul mito di autentici o presunti “innovatori” della storia, che poi sono alla fine solo uno sparuto gruppo rispetto al gran numero di musicisti coinvolti, non riesce in realtà a giustificare l’importanza e la vasta eco che il jazz ha saputo raggiungere in tutti gli angoli del mondo da ormai oltre un secolo. Vi sono state figure, per così dire, “intermedie” dotate di grandissime doti musicali, il cui contributo non può essere minimamente trascurato, al di là del fatto che nella loro discografia è assai difficile trovare registrazioni men che buone, con punte che in nessun modo si mostrano inferiori ai capolavori più celebrati dei cosiddetti “innovatori”. Si tratta cioè di personalità, come appunto Tommy Flanagan, musicalmente spiccate ma caratterialmente poco dotate di un ego straripante, che sul piano del riscontro pubblico e critico sono sempre rimaste un passo indietro, certo non riguardo alla loro musica.

Questo concerto che sto per proporvi ne è una dimostrazione, contenente tanta musica da apprezzare, assai più di quanto a volte ci si aspetti. Buon ascolto e buon fine settimana di primo autunno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...