Il pianismo di Nat King Cole

A-145288-1434135669-2560.jpegQuando si parla di Nat King Cole (Montgomery, Alabama, 17 marzo 1919 – Santa Monica, California, 15 febbraio 1965) si pensa solitamente al grande cantante, quello di Straighten Up and Fly RightSweet LorraineRoute 66Mona Lisa, Lush Life, sino a L-o-v-e, negli anni ’60, ultimo di una serie di grandi successi popolari ottenuti in carriera. Oltre ad aver avuto riscontri di popolarità a livello cinematografico e televisivo che lo hanno fatto entrare a pieno titolo nel mondo dello spettacolo e dell’intrattenimento americanoCole, in realtà, è stato anche (e soprattutto, dal punto di vista strettamente musicale) un grandissimo e sottostimato pianista jazz, dalla sonorità elegante e rilassata, dalla sorprendente agilità digitale, dal chiarissimo senso dello swing e da una fantasia improvvisativa davvero non comuni. Pianisti come Oscar Peterson gli devono molto e persino il giovane Bill Evans ne fu colpito e gli deve più di qualcosa nella sua formazione stilistica e nell’approccio armonico. Non a caso Evans ebbe ad affermare: “Credo che lui sia stato uno dei pianisti più grandi, e probabilmente il più sottovalutato, di tutta la storia del jazz“.

La sua formazione di piano, basso e chitarra, attiva sin dalla fine degli anni ’30 divenne talmente popolare da essere presa a modello da molti pianisti, tra cui Art TatumAhmad Jamal, Oscar PetersonTommy Flanagan, Charles Brown e Ray Charles, sino alla più recenti riproposizioni del suo repertorio di Diane Krall.

Ne porto oggi qualche piccolo esempio tratto dalla sua sterminata produzione su disco e in video. Pianista assolutamente da riscoprire nella veste di raffinato jazzista dal raro talento musicale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...