Arturo O’Farrill Octet Live

Ho parlato spesso di Arturo  O’Farrill su questo blog e può essere che sia diventato una specie di “pallino” personale, ma il fatto è che rappresenta un caso esemplare di ingiustificato oblio quasi assoluto in questo paese mentalmente e culturalmente chiuso in un patetico provincialismo, nel quale ciascuno si fa, come dire senza tanti giri di parole, “gli affari propri”, senza badare alla qualità del servizio culturale che si produce e dove, non contenti, poi ce la si canta e ce la si suona per proprio conto.

Viceversa, O’Farrill è un musicista e compositore di primissimo livello molto stimato e conosciuto negli Stati Uniti, ma si sa, agli americani a proposito di jazz e arte musicale bisogna proprio insegnargli tutto…E dire che Arturo proviene da una grande tradizione familiare nel jazz e nella commistione con il linguaggio afro-cubano, essendo figlio del leggendario Chico O’Farrill e i cui figli sono anch’essi jazzisti di una certa fama, tra cui il giovane trombettista Adam O’Farrill, che tra l’altro fa già parte della cerchia dei giovani musicisti e improvvisatori di talento portatori di alcune tra le istanze più avanzate nello scenario del jazz contemporaneo.

Arturo è anche un eccellente pianista e big band leader e in questi ultimi decenni è riuscito a portare la fusione tra jazz e ritmi afro-cubani ad un nuovo livello, molto aggiornato e forse anche più riuscito, rispetto all’opera del padre, peraltro sempre in un contesto di continuità con la grande tradizione musicale afro-cubana. Non a caso è possibile ascoltare nella sua discografia anche qualche originale rielaborazione di materiale compositivo proveniente dalla penna di autori cubani, come ad esempio Ernesto Lecuona. Proprio nella sua unica esibizione italiana avvenuta nel gennaio 2016 al Teatro Manzoni di Milano alla quale ho potuto assistere portò nel programma una bella versione di Siboney (qui potete ascoltare il brano suonato), che è proprio una composizione di Lecuona.

Ho rintracciato in rete una esibizione di O’Farrill proprio con l’ottetto con il quale si presentò in quella data a Milano, riscuotendo un grande successo tra il pubblico e ve la propongo come concerto  del fine settimana.

Buon ascolto e buon week end.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...