Ray Charles “Latin”

Concludiamo l’ultima settimana di aprile con una curiosità suggerita dal fratello maggiore, che ogni tanto cava dal suo cilindro di ascolti in rete qualche chicca davvero interessante e preziosa.

Nell’articolo della settimana scorsa “Wilma passami la clave!” ho accennato a come le musiche latine (comprendendo nel concetto ovviamente anche quella brasiliana e caraibica) siano talmente diffuse nel jazz e nella cultura musicale nord-americana (ma come è noto si sono espanse, specie dagli anni ’80, anche in Europa e Giappone) da renderle ormai inscindibili, grazie a un compiuto processo di commistione linguistica che si è realizzato nel tempo.

Ne dà prova qui Ray Charles in questa versione opportunamente “rallentata” del suo celebre Mary Ann, in cui in modo esplicito si evidenziano le caratteristiche “latin” nel ritmo di quel brano. E stiamo parlando del re della commistione tra blues e gospel, ossia di altre due colonne portanti del jazz e delle musiche afro-americane.

Ascoltare per credere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...