Chi si ricorda dei Perigeo?

Perigeo è stato un gruppo musicale italiano che negli anni Settanta riscosse un notevole successo, anche oltre l’ambito nazionale, guidato dal contrabbassista Giovanni Tommaso e composto da elementi di formazione jazzistica come Franco D’Andrea e Claudio Fasoli, divenuti poi tra i più rappresentativi jazzisti nazionali, con richiami al jazz-rock degli album dei Weather Report e dei Soft Machine dei primi anni ’70 e con in evidenza una buona vena compositiva.

Il loro primo disco, Azimut (1972), raggiunse subito buoni riscontri, così come il successivo Abbiamo tutti un blues da piangere (1973). L’album Genealogia (1974) comprese brani sempre di buon livello ma più orecchiabili e con maggiore utilizzo del sintetizzatore. La valle dei Templi (1975), che si avvale della presenza di Tony Esposito alle percussioni, è stato forse l’album di maggiore riscontro commerciale, mentre Non è poi così lontano (1976), registrato in Canada, fu l’ultimo progetto discografico pubblicato dal gruppo che annunciò il suo scioglimento nel tardo autunno del 1977, durante un concerto a Firenze al festival dell’Avanti.

Nel Musica Jazz di aprile c’è una intervista al pianista e cantante brasiliano Ed Motta, nella quale egli rivela la sua passione per la musica italiana (non solo jazz) di quegli anni, con particolare riferimento proprio al Perigeo e a Franco D’Andrea.

Sono riuscito a rintracciare un video RAI dove si coglie una esibizione dell’epoca del gruppo e, in aggiunta, propongo uno dei loro temi più noti come La Valle dei Templi che fece, se non ricordo male, anche da sigla ad una trasmissione radiofonica dell’epoca.

Buon ascolto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...