La cristallina tromba di Clifford Brown

Si può affermare senza tema di smentita che Clifford Benjamin Brown (1930–1956) sia stato uno dei più grandi ed influenti trombettisti della storia del jazz, sebbene il fato lo abbia privato di una lunga e luminosa carriera a causa di un grave incidente stradale che, come noto agli appassionati, lo portò alla improvvisa e tragica morte alla giovane età di 26 anni, non ancora compiuti. Nonostante ciò la sua influenza sulle generazioni successive di trombettisti del jazz è stata enorme. Può essere considerato cioè il capostipite dei trombettisti hard-bop: da Lee Morgan, Freddie Hubbard, Booker Little, Woody Shaw, sino a Wynton Marsalis, Nicholas Payton, Jeremy Pelt, Ambrose Akinmusire e oltre, tutti hanno subito il fascino del suono della sua tromba. Il suo timbro strumentale, così chiaro e luminoso, la sua vena melodica associata ad un fraseggio articolato e sofisticato, il fuoco sempre controllato con il quale gestiva l’improvvisazione con rigore logico e grande tensione espressiva, sono tutti elementi che distinguevano i suoi assolo. Un vero gigante dello strumento che sicuramente avrebbe potuto dare ancora un grande contributo al jazz. Come per tutti i grandi jazzisti, il suo stile così personale non proveniva dal nulla, ma poggiava le basi su taluni elementi derivati dai capiscuola antecedenti, non solo del jazz moderno, come Miles Davis e, specialmente, Fats Navarro, ma anche nella sua vena melodico-ritmica dal capostipite di tutti, cioè Louis Armstrong.

Per l’ascolto odierno propongo un paio di brani presi da un disco particolare inciso con gli archi (arrangiati dal grande Neal Hefti) in cui si possono apprezzare al massimo le caratteristiche timbriche appena descritte del suo suono e la sua impareggiabile vena melodica. Si tratta di una versione di Stardust  e una di Smoke Gets In Your Eyes, entrambi tratti dalla sua celebre (e al tempo discussa) incisione fatta per la Emarcy. Credo che non ci siano temi più idonei di questi per evidenziare il proprio suono e il proprio senso melodico.

Buon ascolto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...