L’innata eleganza di Art Farmer

R-2299971-1405763509-9177.jpeg

Di Art Farmer si parla e si è sempre parlato poco rispetto al valore del musicista, ma è stato uno dei trombettisti più originali e duttili del jazz moderno. Dotato di una eleganza innata sia nel suonare che nel porsi al pubblico, di lui si potrebbe sinteticamente dire che è stato il trombettista dell’hard bop più “cool” e, viceversa, il più “hard” dei trombettisti cool, il che spiega anche l’estrema versatilità delle sue esperienze musicali e discografiche, comprese anche esperienze di jazz avanzato, come la sua partecipazione ad uno dei primi dischi di George Russell e quelle di fusione con ritmi e umori latini.

Proprio quel suo stile, che potrebbe essere considerato una via di mezzo tra i trombettisti dell’hard-bop e quelli del cool-jazz, lo ha fatto passare ad un certo punto della sua carriera sistematicamente dalla tromba al flicorno, strumento a lui particolarmente adatto e di cui è considerato un vero e proprio maestro. Un artista di cui si potrebbe parlare a lungo analizzando la sua carriera e la sua vastissima discografia.

Per il fine settimana propongo la visione e l’ascolto di un suo concerto in quartetto registrato nel 1980 in compagnia di un giovane emergente Fred Hersch al pianoforte. Essendo il filmato evidentemente tratto da uno videocassetta un po’ datata, si nota un iniziale e tipico tremolio dell’immagine e del suono, che poi si consolida col passare del tempo, ma credo che la qualità musicale complessiva possa permettere di tollerare certe deficienze audio.

Buon concerto e buon fine settimana con l’Art Farmer Quartet.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...