L’ autoritratto in tre colori di Mingus

Considero Charles Mingus assieme a Ellington, di cui in qualche modo potrebbe essere considerato il continuatore, il compositore jazz per eccellenza e trovo la sua musica così ricca e avanzata, pur nella piena conoscenza e rispetto della tradizione, come una delle più fresche in assoluto di tutto il jazz, ancora oggi. Eppure, curiosamente l’importanza della sua figura nella storia di questa musica sembra patire una minor esposizione rispetto a quella riservata a figure pur grandissime come quelle di John Coltrane o Miles Davis, in un modo a mio parere poco comprensibile per un autentico appassionato di jazz, ma più in generale spiegabile. La sua musica in qualche modo sembra contenere tutti gli stili del jazz (e oltre il jazz) e nessuno, manifestando una originalità, una sintesi e una riconoscibilità davvero uniche, in un certo senso in modo analogo a ciò che è stato il sound dell’orchestra di Duke Ellington, figura peraltro quasi venerata dallo stesso contrabbassista di Nogales.

Come è noto, Mingus scrisse di suo pugno l’autobiografia dal titolo Beneath The Underdog (Peggio di un bastardo) tra la metà degli anni Cinquanta e i primi anni Sessanta, testo che mostra a parole quella complessa e variegata personalità tradotta così bene nella sua musica. Un esempio è il brano che sto per proporvi, tratto da uno dei suoi capolavori più noti e che sembra mostrare la parte più sensibile e tenera del suo carattere, visivamente e musicalmente di solito più umorale e collerico. Una composizione a mio avviso di una bellezza disarmante.

Buon ascolto.

Mingus_Ah_Um_-_Charles_MingusSelf-Portrait in Three Colors

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...