A proposito di libertà in musica…

09_19

Sempre a proposito di Stravinskij, che magari di musica ci capiva quell’attimo di più di tutti noi, propongo alcuni brevi interessanti estratti del suo pensiero intorno alla libertà in musica tratti dalla “Poetica della musica”, che potrebbero invitare alla riflessione circa il modo con il quale viene interpretato tale concetto, con particolare riferimento in questo caso all’uso, spesso travisato, che se ne fa in ambito di critica jazz.

La “Poetica della musica”, altro non è che il titolo di un ciclo di conferenze che Stravinskij tenne nell’anno accademico 1939-40 per gli studenti dell’Università di Harvard, negli Stati Uniti. Il testo è un’esposizione chiara e diretta di riflessioni, concetti e idee frutto della personale esperienza del compositore russo, protagonista del Novecento perciò testimone privilegiato della complessità di questo secolo per la storia della musica.

2021

Una vera tradizione non è testimonianza di un passato remoto; è una forza viva che anima e alimenta il presente...”

Più l’arte è controllata, limitata, elaborata e più è libera...”

Più costruzioni ci si impone e più ci si libera dalle catene che ostacolano la mente…La forza, dice Leonardo da Vinci, nasce dalla costrizione e muore con la libertà…

…Per quanto mi riguarda provo una specie di terrore quando, al momento di mettermi al lavoro e davanti alle infinite possibilità offertemi, provo la sensazione che tutto mi è permesso. Se tutto mi è permesso, il meglio e il peggio, se non trovo resistenza, ogni sforzo è inconcepibile, non posso costruire su niente e qualsiasi lavoro allora è vano. Sono dunque obbligato a perdermi in questo abisso di libertà? A cosa posso aggrapparmi per sfuggire alla vertigine che mi prende davanti alla virtualità di questo infinito? Eppure non perirò. Vincerò il mio terrore e mi tranquillizzerò all’idea che dispongo delle sette note della scala e dei suoi intervalli cromatici, che il tempo forte e il tempo debole sono alla mia portata e che sono in possesso di elementi  solidi e concreti che mi offrono un campo di esperienza altrettanto  vasto di quello vertiginoso infinito che prima mi spaventava. E’ da questo campo che ricaverò le mie radici, ben conscio che le combinazioni che dispongono di dodici suoni per ogni ottava e di tutte queste varietà di ritmica mi promettono ricchezze che tutta l’attività del genio umano non potrà mai esaurire...”

 

 

 

Annunci

2 pensieri su “A proposito di libertà in musica…

  1. Interessante, grazie. Non ho capito se tu condividi l’assunto di Stravinskij, perché per esempio la frase

    — “Più l’arte è controllata, limitata, elaborata e più è libera…” —

    a me sembra che contraddica quanto dicevi qualche giorno fa sul “preambolo formale”.

    Mi piace

  2. Mi aspettavo questo tipo di osservazione e in effetti ci ho pensato, ma no, non trovo una reale contraddizione, in quanto io non criticavo la presenza di una forma complessa o semplice che sia in una musica, ma il fatto di utilizzare la complessità formale come preambolo e discriminante di automatica valenza musicale nel jazz e in ambito di musica improvvisata. L’arte musicale in tale ambito si può fare su una canzone, su un blues, come su un’opera strutturalmente più complessa e articolata. Dipende come lo si fa. Una musica strutturalmente complessa non è automaticamente migliore di una più semplice. Ciò che volevo invece qui sottolineare con le parole di Stravinskij, che peraltro andrebbero comunque contestualizzate nella generalità del suo discorso, è che si ha spesso un’idea ambigua sul fatto che un musicista libero da forme o strutture sarebbe più creativo e interessante di uno che suona su qualcosa di definito. E’ un pensiero indotto che si riscontra spesso tra i jazzofili. Spero di essermi spiegato

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...