La classe senza tempo di Teddy Wilson

MTIwNjA4NjM0MDEyODYxOTY0

Ho rintracciato un’altra chicca in rete che riguarda stavolta quel gigante del pianoforte, eternamente sottostimato, che di nome fa Teddy Wilson, in un concerto del 1985 in trio, ossia ad un solo anno dalla sua scomparsa, avvenuta appunto l’anno successivo. Si tratta di un brevissimo spezzone nel quale espone inizialmente il tema di The Man I Love per proseguire in una breve improvvisazione su But Not For Me, entrambi celebri temi di George Gershwin.

Per quel che mi riguarda, l’arte  pianistica di Teddy Wilson è stata per molto tempo una delle più difficili da comprendere pienamente, al di là di certe apparenze di semplicità, poiché occorre essere padroni del linguaggio jazzistico ed il suo pianismo discreto e privo di virtuosismi fine a se stessi, tende a sfuggire ad un ascolto poco attento, ma è di grande sostanza musicale. Wilson contiene in sé tutti quegli elementi che hanno contribuito a forgiare una prima perfetta sintesi del mainstream jazzistico sul pianoforte, dettandone il canone, soprattutto in termini di accompagnamento. Un vero caposcuola, che non a caso ha accompagnato alcune delle più grandi cantanti del jazz (compito per nulla facile per un pianista), oltre a contribuire negli small combo di Benny Goodman ad uno dei passaggi chiave nella transizione del linguaggio jazzistico per piccola formazione verso la modernità. Ha prodotto nella sua lunga carriera anche splendide registrazioni in piano solo ed in trio.

Qui suona appunto con altri due grandi nomi oggi un po’ dimenticati, come il bassista Slam Stewart e il batterista Louie Bellson.

Il post odierno è da prendere più che altro come un suggerimento, soprattutto per chi, spesso con troppa fretta, vuole occuparsi di contemporaneità pianistica in ambito jazzistico senza comprenderne gli elementi costituenti. Il riascolto della sua opera discografica, peraltro voluminosa e ricca di spunti, potrebbe risultare molto più che interessante. Non se ne rimarrà comunque delusi.

Buon ascolto.

Annunci

One thought on “La classe senza tempo di Teddy Wilson

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...