Il blues e la tromba: non serve altro

Il blues, una tromba, lo spazio intorno ad essa. Sono spesso stati per Miles Davis ingredienti sufficienti a descrivere la sua estetica musicale e idonei alla costruzione di grande musica e grande arte, in linea con una tradizione musicale, quella afro-americana, che quasi sempre ha privilegiato per improvvisare la forza espressiva sulla complessità strutturale del materiale tematico a disposizione.

Questo brano che vi propongo, tratto dal cofanetto The Complete Jack Johnson Sessions e che al tempo risultava essere un inedito (inspiegabile, vista la bellezza del solo di Davis) ne è una prova inconfutabile. La tromba di Davis emerge quasi dal nulla e si staglia per una decina di minuti in uno spazio volutamente vuoto che trova qui una sua piena giustificazione e valenza musicale e che progressivamente viene poi riempito in sequenza da basso, chitarra, batteria e sax soprano. Un ennesimo capolavoro del jazz ottenuto con mezzi musicali minimi.

Buon ascolto

 

Miles DavisGo Ahead John

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...