Sarà musica abbastanza “colta” o cosa?

Muhal Richard  Abrams è stato appena ascoltato e giustamente onorato domenica scorsa al Teatro Manzoni ed è veramente un musicista importante, un vero intellettuale che conosce a menadito la musica della sua etnia (e non solo) e che ha saputo sempre spaziare musicalmente a trecentosessanta gradi. Ne dà giusto prova in questo bel disco pubblicato a suo tempo dalla nostra Black Saint di cui vi propongo un brano in questo senso molto significativo.

MI0000480381Blu Blu Blu

Pare che per tenersi in esercizio alla sua età suoni tutti i giorni dello Stride piano, anche se per i gusti dei nostri jazzofili più “cool” la cosa farebbe poco “avant-garde”. Non sarà mica diventato anche lui un “conservatore/tradizionalista”, per la miseria….

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...