La tensione espressiva di Archie Shepp

images

Uno dei tanti cliché che girano intorno al jazz è che il movimento del cosiddetto “Free” anni ’60 è stato una rivoluzione epocale che ha reciso i legami con la sua tradizione e le sue profonde radici musicali.

Archie Shepp è stato uno dei massimi protagonisti di quegli anni e di quel movimento, non solo in termini musicali, ma anche sociali e politici. Eppure se si va a sondare seriamente la sua discografia del periodo ci si rende conto che non solo non ha reciso un bel nulla, ma addirittura l’ha utilizzata appieno per esprimere la propria idea e la propria personalità musicale. Si potrebbero portare svariati esempi, ma questo disco, Blasé, registrato a fine anni ’60 e  di cui vi propongo l’ascolto proprio del brano che dà il titolo al disco è quanto mai significativo. Il disco contiene infatti riferimenti al blues, allo spiritual, all’Africa e alla migliore tradizione compositiva del jazz, identificata nella bellissima interpretazione di  Sophisticated Lady di Duke Ellington, cantata splendidamente da Jeanne Lee, co-protagonista della intera registrazione.

In Blasé la struttura musicale utilizzata da Shepp è volutamente semplicissima, estremamente povera, ma necessaria a creare quella tensione espressiva, di tono quasi teatrale (Shepp ha avuto serie esperienze in tale ambito)  utile a dare il meglio circa i suddetti intenti del suo autore.

Spesso si discute oggi di complessità strutturale nel jazz, ma ci si dimentica che l’aspetto espressivo è quasi sempre determinante a produrre un’opera d’arte, non solo nel jazz e non solo nella musica.

Buon ascolto

0803415253425Blasé

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...