Geri Allen e lo stile Motown

maxresdefault

Geri Allen sarà una delle protagoniste già  annunciate del prossimo festival jazz di Bergamo ed è una pianista molto più che interessante.

Uno dei suoi ultimi lavori discografici, Grand River Crossings era dedicato alla musica della sua città, Detroit, nel Michigan, che tra anni ’60 e ’70 ha rappresentato un vero e proprio stile popolare in ambito di Black Music: lo stile della casa discografica Motown, che aveva sotto contratto artisti del calibro di Stevie Wonder, Smokey Robinson, i Jackson Five, Marvin Gaye e tanti altri protagonisti della musica nera di quegli anni. Oggi molti jazzisti, non solo neri, tra cui Geri Allen in questo disco, riscoprono quel repertorio compositivo utilizzandolo per le improvvisazioni, riconfermando l’appartenenza del jazz al più ampio bacino delle musiche popolari afro-americane, cosa che dalle nostre parti troppo spesso si dimentica.

images (4)

Nel maggio dello scorso anno , tra l’altro, la Allen si era esibito ad Ancona, proprio sul questo genere di materiale, in un concerto che venne anche trasmesso da Radio Rai 3.

Propongo per l’ascolto un breve estratto rintracciato in rete di Wanna Be Startin Somethin’ di Michael Jackson interpretato con adeguata idiomaticità dalla valente pianista.

Il disco è comunque tutto altamente consigliabile.

Buon ascolto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...